L’Art. 97 comma 1 del D. Lgs. 50/2016 in merito alle offerte anormalmente basse prevede che “Gli operatori economici forniscono, su richiesta della stazione appaltante, spiegazioni sul prezzo o sui costi proposti nelle offerte se queste appaiono anormalmente basse, sulla base di un giudizio tecnico sulla congruità, serietà, sostenibilità e realizzabilità dell’offerta.

Quelle che una volta chiamavamo GIUSTIFICAZIONI oggi hanno preso il nome di SPIEGAZIONI.

Le spiegazioni riguardano tutti i criteri sia quello del miglior prezzo che quello dell’offerta economicamente più vantaggiosa.
Predisporre le spiegazioni di gara per dimostrare la congruità dell’offerta è cosa molto difficoltosa e complessa in quanto sottoposta al rispetto di una molteplicità di fattori.

Le competenze richieste per predisporre una valida giustificazione sconfinano dal contabile all’amministrativo in quanto si debbono conoscere i principi che l’istituto tutela.

Un errore frequente riscontrato è quello di far preparare le spiegazioni a eccellenti tecnici contabili che fanno quadrare i conti ma non rispettano la ratio della norma.

I conti si possono far tornare in tanti modi, le spiegazioni ben fatte fanno tornare i conti e rispettano quella molteplicità di aspetti che la Legge vuole tutelare.

A titolo semplificativo la documentazione da produrre, su richiesta della stazione appaltante, deve dimostrare:
– la remuneratività dell’offerta (l’utile ci deve sempre essere anche se minimo)
– il rispetto del costo del personale
– idonei costi aziendali di sicurezza
– altro

Siamo specializzati a supportarti in questa delicatissima fase che può comportare oltre che l’esclusione della gara l’escussione della polizza a garanzia dell’offerta.

CONTATTACI PER L‘ASSISTENZA ALLE TUE GIUSTIFICAZIONI, L’AGGIUDICAZIONE NON E’ ANCORA TUA!!

N.B.: Spesso le stazioni appaltanti richiedono l’allegazione dei giustificativi nella documentazione di gara, si evidenzia che questo non è un obbligo e che è vivamente sconsigliabile allegarle in maniera approssimativa per non inciampare in una predisposizione frettolosa e imprecisa che ci potrebbe portare ad esclusione alla successiva verifica. Meglio rimandare la predisposizione dei giustificativi a successiva fase, con tempi più idonei ed evitando di non aver perso tempo se non aggiudicatari.

Chiedi maggiori info

Capriotti Appalti Solutions

Una rete di libero professionisti specializzati in appalti pubblici e ricostruzione post sisma del centro Italia. Contattaci!