Abbiamo scritto e discusso tanto in passato sul fatto che solo in alcuni casi ci fosse obbligo di ricorrere allo strumento del mercato elettronico di Consip per servizi tecnici di ingegneria e architettura (SIA) considerato che solo alcuni specifici servizi tecnici erano inseriti a catalogo dal 2017.

L’obbligo era definito dalla presenza del metaprodotto a catalogo e non già della presenza della sola macro categoria.

Mentre alcuni ancora si oppongono alla modernizzazione delle gare d’appalto fingendo di non capire che la riforma di smaterializzazione degli appalti investe tutto e tutti, il Mepa Consip accelera sulle modifiche e estende in maniera esponenziale la portata dei servizi tecnici, come non pensare allora al famoso detto:

“Quando soffia il vento del cambiamento alcuni costruiscono muri, altri mulini a vento”

L’offerta di servizi presenti sul Mercato Elettronico continua così a crescere, in un’ottica di copertura sempre più ampia dei fabbisogni delle Pubbliche Amministrazioni. Di volta in volta, le categorie di abilitazione sono rimodulate e approfondite, aumentando la disponibilità di servizi e estendendo a nuovi profili professionali.

Infatti si chiama  “Servizi professionali di progettazione e verifica della progettazione di opere di ingegneria civile” la nuova categoria del bando Servizi creata per guidare le amministrazioni in tutte le fasi del processo di progettazione: dal progetto di fattibilità tecnica-economica al progetto esecutivo – con la possibilità di restituzione secondo il processo Building Information Modelling (BIM) – fino alla verifica dei modelli BIM, parte integrante della verifica della progettazione secondo quanto indicato dalla norma UNI 11337.

Con l’inserimento di questi servizi tecnici nel Mepa di Consip le pubbliche amministrazione avranno l’obbligo di utilizzare questo strumento telematico di acquisto per tutto il sottosoglia (fino a 215.000 euro) e i professionisti tecnici sono tenuti ad iscriversi per poter essere invitati alle procedure di gara.

Non ci sono più scusanti, se fino a ieri i servizi tecnici erano presenti in maniera residuale all’interno del Mepa oggi sono inseriti per una parte predominante, iscriversi necessariamente se non si vuole restare esclusi dal mercato.

L’inserimento dei servizi progettuali avrà portata dirompente nel mondo degli appalti dei SIA, ne siamo certi perché le pubbliche amministrazioni acquistano sempre più volentieri sul Mepa di Consip che nonostante alcune problematiche è strumento affidabile e di eccellente semplificazione.

Andiamo allora a fare un riepilogo di cosa il tecnico potrà vendere nel mercato virtuale di Consip, queste le nuove categorie progettuali presenti da Giugno 2019.

sottocategorie:

  •  Valutazione della Vulnerabilità Sismica di opere di Ingegneria Civile
  •  Progettazione di opere di Ingegneria Civile
  • Verifica della progettazione di opere di Ingegneria Civile
  • Verifica dei modelli BIM

Visita la pagina con le indicazioni del caso e la specifica dei maggiori portali telematici attivi.

Se sei un tecnico o un ordine professionale contattaci per maggiori informazioni, per una proposta di formazione specifica e assistenza all’abilitazione: abbiamo esperienza decennale in ambito di gare d’appalto e strumenti telematici di acquisto.

Arch. Paolo Capriotti

25/06/2019

© Riproduzione riservata Capriotti Appalti Solutions

1 commento
  1. PaoloCapriotti
    PaoloCapriotti dice:

    Oggi 25 giugno 2019 ci siamo abilitati nei nuovi bandi, la piattaforma va a rilento probabilmente per sovraccarichi al sistema, nessun problema comunque per concludere l’operazione di abilitazione,

    Rispondi

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *